Mobili in stile industriale – tavolini, sedie da bar, casellari e articoli da ufficio, armadietti e lampade – dai luoghi di lavoro ai salotti. Articoli che divengono icone senza tempo ed elementi d’arredo esclusivi nei salotti privati di collezionisti e appassionati.

Industrial Chic è l’accurata retrospettiva che narra le storie di 50 oggetti iconici, europei e americani, che hanno subito un determinato processo di rivalutazione, seguendo l’estetica intramontabile dei legni scuri e trattati e il metallo smaltato e ossidato.

Dalla lampada Gras allo sgabello Singer, dalla sedia Tolix alla Blocmétal, dalla lampada da soffitto Holophan all’orologio Brillié. Un tesoro fatto di piccoli-grandi capolavori che hanno segnato la storia del design e del modernismo industriale, ritratti emozionalmente dalla fotografia di Laziz Hamani come vere e opere d’arte, pregne di storia e successo.

Industrial Chic rappresenta una pubblicazione esclusiva che con i suoi 250 scatti d’autore ha saputo rivelare con profondità di analisi l’incredibile influenza e il fascino duraturo dell’industrial design.

L’AUTRICE

Brigitte Durieux è una giornalista e un’appassionata di antiquariato che ha scritto molti libri sul design industriale. Affascinata dalle storie che stanno dietro agli oggetti, che lei conosce e cataloga a memoria, assieme al suo grande archivio di pubblicazioni di settore, è considerata al giorno d’oggi una delle massime esperte di design industriale.

Recommended Posts

Leave a Comment