Tra gli elementi distintivi di un look vintage, non può mancare un’acconciatura in stile retrò. Ripercorriamo insieme le tendenze che hanno caratterizzato la moda del secolo scorso, di pari passo con le innovazioni tecnologiche di un’azienda leader dell’hairstyling come Wella, fondata da Franz Ströher nei primi del ‘900.

ANNI ‘50

Uno chignon sulla nuca e boccoli cotonati ai lati del viso: lo stile che ha fatto di Dita Von Teese l’icona per antonomasia del burlesque, uscendo dai confini dei costumi di scena, guadagnandosi un posto ufficiale nel mondo del beauty.

Dopo la guerra, l’azienda vive un boom e Wella dà il via a una rivoluzione nel settore grazie all’invenzione del primo colorante in crema che in più tratta il capello, Koleston. A riprova della crescente popolarità del colore anche come trend hollywoodiano, Liz Taylor ne diventa testimonial e Wella lega il suo nome a una diva del cinema, oltre che ad una rara icona di bellezza.

ANNI ’70

Sono gli anni dei Festival Rock, dei capelli con riga in mezzo e le treccine. Ma anche gli anni delle colorazioni shock e del biondo platino alla Brigitte Bardot.

Ma il vero must degli anni ‘70 è il look afro: le chiome lunghe e selvagge tornano a ruggire. Massimo volume per capelli gonfi e voluminosi. Che siano definiti o crespi, l’importante è l’extra size.

La passione di Wella per l’innovazione si esprime nel lancio di Perform, un nuovo prodotto per permanente che consente di creare i magnifici look Afro.

ANNI ’80

Bambine con i capelli ondulati, cotonati e ricci e bambini con capelli lunghi e gel: benvenuti negli anni ’80!

“New Wave” trasforma l’hair fashion e porta nelle strade il “look bagnato”. Il trattamento maschile dei capelli è l’argomento del giorno grazie all’espansione dei prodotti System Professional For Men.

Capelli forti e potenti sono l’icona di questo decennio e la permanente continua a spopolare, vivendo un vero e proprio apogeo. Wella domina la scena grazie alla linea High Hair Professional Styling. Risultato: chiome piene di volume e a lungo!

sfilata-pocketUn patrimonio di tendenze e innovazioni a cui si rifà uno spirito modern retrò in voga al giorno d’oggi, reinterpretare in chiave contemporanea e che rivivranno all’interno di uno degli appuntamenti più attesi del Vintage Festival 2014: la sfilata di Domenica 14 Settembre, allo storico Caffé Pedrocchi, organizzata in collaborazione con Pocket Magazine, ad anticipare il concerto di Morgan.

Saranno proprio i parrucchieri di Wella a curare le acconciature delle modelle, in un mix di eleganza d’annata e creatività contemporanea.

Redazione
Art Director, Copywriter, Social Media Manager e responsabile della comunicazione del Future Vintage Festival.
 In Redazione
Recommended Posts

Leave a Comment