Scopri la storia dietro le borse FREITAG

Dai camion alle borse: epica storia di trasformazione del prodotto
FROM TRUCK TILL BAG

Attraverso gli scatti di Joël Tettamanti l’epica storia illustrata della trasformazione dei teloni di camion usati in borse FREITAG

LE BELLE STORIE VANNO CONDIVISE

Dal 1993 FREITAG regala ai materiali usati una seconda vita ricollocandoli sempre in un contesto nuovo. Il nome di questo fantastico processo di trasformazione? «From Truck Till Bag». Da «Cenerentola» a «Il Principe Ranocchio», fino a «La Metamorfosi» di Kafka, abbiamo nei secoli amato le storie di ri-contestualizzazioni e trasformazioni apparentemente semplici.

Per FREITAG queste storie sono state un motivo sufficiente ad invitare nella fabbrica di Zurigo il fotografo svizzero Joël Tettamanti dove, per due settimane,  ha potuto immortalare tutti gli aspetti dell’elaborato processo di trasformazione ed  i suoi protagonisti. Il risultato è un’epica storia illustrata che inizia dalla galleria del Gottardo, passando attraverso il centro «di squartamento» e la lavanderia di Zurigo, fino al reparto di taglio, offrendo un esclusivo spaccato della ri-contestualizzazione di teloni di camion in borse FREITAG.

La trasformazione dei vecchi involucri di camion in borse uniche e altamente funzionali avviene nella nostra fabbrica in cinque complesse fasi:

1. MATERIE PRIME

Chi ha già baciato un ranocchio in vita sua lo sa bene: solo dalle più belle materie prime possono nascere veri R.I.P. (recycled individual products). Per la loro creazione è richiesta un’organizzazione estrema in termini di logistica… accaparrarsi così tanti teloni di camion sempre e rigorosamente USATI che abbiano alle spalle tra i 5 e i 10 anni di servizio sulla strada, fidatevi, non è facile!

2. SQUARTAMENTO DEI TELONI

Probabilmente Il centro di squartamento al Nœrd è il solo luogo al mondo in cui, a volte, la violenza rappresenta l’unica soluzione possibile. I teloni di TIR usati non sono merce acquistabile al metro da cui si possono tagliuzzare con nonchalance e facilità tutte le parti necessarie a creare delle borse. Per farli rimanere ben saldi sui loro TIR, infatti, vengono muniti di fibbie, cinghie di rinforzo e occhielli metallici – tutte cose che noi… dobbiamo eliminare!

3. LAVAGGIO

I depositi pluristratificati di poltiglia di neve, piogge acide, pungenti gas di scarico e polveri sottili, oltre alla consueta sporcizia raccolta un po’ in tutta Europa, sono il vero segreto della bellezza dei teloni. Ma in questa fase di produzione tutto questo deve sparire e per farlo servono le nostre due gigantesche lavatrici, tanta acqua piovana raccolta a Zurigo e i nostri Tarp Washer, veri e propri duri del lavaggio.

4. BAG DESIGN

Gli altri designer abbozzano degli schizzi, i nostri creano delle borse: una dopo l’altra, con un coltello affilato in mano. Qui avviene il miracolo che rende i nostri prodotti così inimitabili, nel vero senso della parola: ogni borsa rappresenta infatti un pezzo unico ed irripetibile, non ne troverete mai due uguali in tutto il mondo!

5. CUCITURA

Portogallo, Bulgaria, Repubblica Ceca, Tunisia e Svizzera: le macchine da cucire sferragliano senza sosta per mettere insieme i pezzi di teloni che sono, per loro natura, decisamente tenaci. Quando le borse finite ritornano alla fabbrica, devono superare alcuni rigorosi test di controllo qualità prima di essere fotografate, ognuna singolarmente, per la presentazione nello store online.

Photo-credit: Joël Tettamanti

SCOPRI IL MONDO FREITAG NELLO STORE DI MILANO

Il flagship store di Milano è il primo store FREITAG d’Italia, situato tra Corso Como e Corso Garibaldi, in Viale Pasubio 8, 20154 Milano (+39 023 668 04 80).

freitag-store-milano-banner-2880×1200-1

Scopri il mondo FREITAG

Recommended Posts