NICOLA BERTELLOTTI

QUANDO: 9, 10, 11 SETTEMBRE 2016

DOVE: SALE ESPOSITIVE PRIMO PIANO

Quando il fascino della decadenza si fonde con la passione per il viaggio, nascono le opere fotografiche di Nicola Bertellotti, classe 1976, lucchese di nascita ma cittadino del mondo.

Fin dai suoi studi si appassiona alla filosofia di John Ruskin, storico letterato e critico d’arte britannico, contrario all’idea di restauro inteso come intervento di sostituzione della copia all’originale. Da qui la ricerca dell’artista si orienta verso l’estetica della decadenza, portandolo ad articolare una poetica improntata alla bellezza dell’abbandono, alla riscoperta di luoghi dimenticati, riportati alla luce attraverso l’obiettivo fotografico. Nicola Bertellotti inizia un percorso, prima in Italia e poi in tutta Europa, alla scoperta di luoghi abbandonati e meravigliosi da poter immortalare.

[TS_VCSC_Lightbox_Gallery content_images=”21433,21434,21435″ content_images_size=”large” data_grid_order=”true” lightbox_effect=”swipe” lightbox_backlight=”hideit”][/TS_VCSC_Lightbox_Gallery]

Il suo è un approccio puramente estetico, non si tratta di un richiamo né sociale né di denuncia ma di una passione e di un interesse nei confronti di palazzi, teatri, sale da ballo, ospedali, luna park che hanno vissuto un passato glorioso e che ora sono in bilico tra il ricordo e l’oblio.

Negli ultimi anni, oltre che ad aver realizzato diverse mostre personali, tra cui l’ultima lo scorso luglio “Hic Sunt Dracones” a Napoli, ha partecipato all’Affordable Art Fair di Milano, all’Art Riga Fair di Riga e alla Setup Art Fair di Bologna.